Contenzioso sanitario e medicina legale

In ProcessFrame è possibile gestire i processi connessi al contenzioso in ambito sanitario fino alla produzione del file da inviare al SIMES.

La gestione del contenzioso sanitario è integrabile con quella degli eventi avversi (Risk Management) e con quella dei reclami.

La gestione del contenzioso sanitario ha un'importanza crescente, e rischia di bloccare importanti risorse nel sistema sanitario. In particolare in Italia la lunghezza dei procedimenti legali determina l'esigenza di gestire contemporaneamente numerosi casi, archiviando documenti e comunicazioni con le parti coinvolte e gestendo scadenziari. Oltre a questo, è necessario inviare al Sistema Informativo per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIMES) i dati medico-legali economici, assicurativi e procedurali delle denunce dei sinistri.
Tutto questo è supportato dal software ProcessFrame, che consente anche l'integrazione con la gestione degli eventi avversi (registrazione che avviene a caldo e che quindi tipicamente è più completa di quanto può essere raccolto dopo alcuni mesi dall'evento oggetto del contenzioso).

Contenzioso: Gestione dei sinistri

clicca per ingrandire

L’apertura di un sinistro avviene partendo dalla comunicazione (PEC o raccomandata) della parte lesa. Il sistema consente la raccolta dei dati relativi al sinistro, con i collegamenti alla struttura aziendale e all’anagrafica dei rischi e delle attività connesse alla gestione del rischio.

E' particolarmente importante la possibilità di collegare il sinistro all'evento avverso che è all'origine della denuncia: funzionalità che il sistema offre tramite una ricerca all'interno del registro degli eventi stessi.

Tutte le comunicazioni entranti e uscenti (con le controparti, con gli avvocati e i periti di parte, con il personale) avvengono dal sistema, in modo che lo storico e tutte le informazioni siano immediatamente accessibili e archiviate in modo unitario. Fra le comunicazioni, sono evidenziate in modo specifiche quelle richieste  dalla legge 24/2017, meglio nota come legge Gelli – Bianco, che impone una tempestiva comunicazione del sinistro al personale sanitario coinvolto nell'evento.

Oltre alle comunicazioni, il sistema consente di allegare documenti di qualsiasi tipo (documenti cartacei scannerizzati, referti e fotografie, email pervenute fuori dal sistema...)

Contenzioso: Gestione del ciclo di vita del sinistro

Un sinistro può avere una vita lunga caratterizzata da più fasi: dal tentativo di un accordo fra le parti, ad una mediazione formale e a uno o più gradi di giudizio civile e/o penale.
Per ognuna di queste fasi ci sono scadenze (udienze, nomine di periti...) documenti da predisporre o studiare, comunicazioni al comitato valutazione rischi aziendale e/o regionale, a volte interazioni con la Corte dei Conti, coinvolgimento della compagnia assicurativa (se non si è in regime di autoassicurazione) e numerose persone da coinvolgere.

Il sistema ProcessFrame gestisce uno scadenziario inviando notifiche ai responsabili delle varie scadenze e supporta un workflow integrato con la posta elettronica per tracciare tutte le interazioni fra le persone coinvolte.

Nell'ambito dei sinistri, il sistema consente di tracciare i costi sostenuti e le riserve da allocare a copertura del rischio, mostrandone il valore corrente e l'andamento nel tempo dello stesso.

Infine le funzionalità statistiche del sistema consentono di analizzare l'andamento dei sinistri, per numerosità e per esposizione finanziaria, oltre che per tipologia e per Unità Organizzativa coinvolta.

Integrazione con Qualità e Risk Management

Ci sono due modalità fondamentali di integrazione con altri processi funzionalmente collegati:

  1. L'apertura di un contenzioso può essere  preceduta da un reclamo del paziente o di un suo familiare: il collegare la pratica di gestione sinistro alle informazioni raccolte nella gestione del reclamo può fornire informazioni essenziali per tale gestione. Lo stesso vale per gli eventi avversi che a loro volta possono aver causato l'apertura del sinistro.
  2. L'analisi dei sinistri in corso può offrire spunti per azioni di miglioramento tendenti ad evitare il ripetersi degli eventi che hanno generato il contenzioso. In questo senso è utile una integrazione fra questo processo e i processi connessi al sistema Qualità.