Qualità Sicurezza alimentare ISO 22000

 Le aziende del settore  si trovano di fronte un numero elevato di standard di sistema e di prodotto: certificazioni di tracciabilità (ISO 22005), di prodotto, standard internazionali (BRC, IFS), GLOBALGAP, Bollino Blu, ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001, ISO 45001, SA 8000 ....

La configurabilità di ProcessFrame consente di adeguare il sistema ai proprio requisiti specifici

Qualità Sicurezza Alimentare ISO 22000

Qualità sicurezza alimentare: standard ISO (ISO 22000), standard di settore, requisiti clienti: ProcessFrame con la sua flessibilità e configurabilità consente di adeguarsi con poco sforzo e di seguire l'evoluzione dei requisiti stessi.

ProcessFrame QAS un software integrato per la Qualità Sicurezza Alimentare

Il software ProcessFrame implementa l’analisi di rischio definita dall’HACCP, consentendo di registrare per ogni fase di ogni processo i pericoli, i punti critici di controllo, i limiti critici, e di associare a questi i documenti (procedure e istruzioni operative) che descrivono la modalità di monitoraggio e le misure di controllo o preventive. Ma soprattutto il software consente di pianificare e registrare le azioni di monitoraggio (ad esempio le verifiche ispettive o i controlli sul campo), di tracciare, assegnare e monitorare le Azioni correttive conseguenti agli esiti dei controlli. Inoltre il software consente di effettuare analisi statistiche degli esiti del monitoraggio che possono essere usate per rivedere l’analisi dei pericoli o i punti di controllo.

Le registrazioni obbligatorie dell'ISO 22000

Le procedure previste dallo standard possono essere gestite con le funzionalità di gestione documentale di ProcessFrame. Molte delle registrazioni specifiche possono essere automatizzate e trasformate in registrazioni elettroniche, ad esempio: i  riesami della direzione e le azioni identificate nell’ambito di tali riesami, le comunicazioni interne ed esterne (compresi i reclami), il tracciamento delle competenze e della formazione, la taratura degli strumenti e la manutenzione degli impianti, i risultati e la valutazione di efficacia delle misure di controllo, le Non conformità, le Azioni correttive.

Il Codex Alimentarius e l'HACCP

La commissione del Codex Alimentarius ha emesso la linea guida  “Hazard AnalysisAnd Critical Control Point (Haccp) System And Guidelines For Its Application” Annex to CAC/RCP 1-1969 (Rev. 4 – 2003). Tale metodo è diventato il punto di riferimento per l’analisi dei pericoli (HA) e la gestione dei punti critici (ccp). I 7 principi definiti nelle suddette linee guida possono essere elaborati usando un schema fornito dalla commissione, e che prevede di identificare per ogni fase (step) i pericoli (Hazard), le misure di controllo o preventive (Control Measures), i punti critici di controllo (CCP), i limiti critici (Critical Limits), la modalità di monitoraggio (Monitoring Procedures), le azioni correttive (Corrective Actions), registrando il tutto (Records).

Read More
Torna su